Telefono erotico: cosa ho provato

Ciao, sono un uomo di 30 anni che chiama regolarmente TelefonoErotico 24. Sono molto felice di utilizzare regolarmente questo servizio, perché mi fa stare meglio e mi aiuta a vivere la mia sessualità in modo più sereno. Per questo ho deciso di raccontarvi la mia esperienza.

Ci sono cose che alcune persone non possono provare senza una linea erotica. Ad esempio, io sono un feticista dei piedi, ma allo stesso tempo sono una persona per certi versi timida.
Ho scoperto che mi eccito terribilmente con i piedi femminili molti anni fa, quando stavo ancora finendo il liceo.
Purtroppo però, non sono mai stato completamente a mio agio nel parlare di sesso: faccio del sesso molto appagante con la mia ragazza, ma preferisco non parlarne, lasciare che sia tutto un’esperienza fisica. A dire la verità, non ho mai parlato a nessuno del mio feticismo: un po’ perché mi imbarazza, un po’ perché ho capito che uno dei lati più eccitanti sta nel fatto che si tratta di un segreto, che nessuno saprà mai all’infuori di me. Per questo non l’ho mai detto a nessuna delle mie ex, e neanche ai miei amici.

Per cominciare: ho una vita sessuale appagante con una fidanzata stupenda che sarà presto mia moglie. Ho un buon rapporto con l’erotismo: ho una fervida immaginazione e spesso mi perdo in fantasie erotiche, e per questo trovo molto eccitante quando una donna parla di sesso.
Questo è il motivo per cui, da ormai molti anni, chiamo regolarmente le linee hard: perché mi eccita. Si tratta della forma di sesso più sicura e divertente che esista, perché non rischi niente, e puoi far finta di essere ciò che vuoi. Con un po’ di immaginazione e lasciando da parte i freni inibitori, sono un ottimo modo per eccitarsi.

Fare l’operatrice di linee erotiche richiede del talento, e devo dire che alcune ragazze hanno capito perfettamente cosa mi eccita, e così le chiamo spesso: una in particolare ha persino iniziato a strusciarsi il telefono sui piedi, e a farmi sentire il rumore delle fibbie dei suoi stivali. Credo che il sesso telefonico, specie se hai a che fare con una brava operatrice, possa essere molto più eccitante della pornografia o delle webcam. Mi piace il lato creativo della faccenda, il fatto che sia io che la persona con cui sto parlando facciamo lavorare la fantasia: eccitare un uomo per telefono non è la cosa più facile del mondo, e le operatrici più brave sono quelle che non si limitano a recitare, ma si stanno eccitando davvero. E la cosa succede spesso, perché le donne hanno un rapporto col sesso meno visivo di noi uomini: parlare di sesso le eccita, e questa cosa ha reso la mia esperienza con le linee erotiche molto interessante, tanto che non riesco più a farne a meno.

Credo che le linee erotiche siano un servizio necessario: si tratta di un lavoro rispettabilissimo, le operatrici guadagnano soldi, ed io vengo soddisfatto. Per chi come me ha problemi a parlare dal vivo del proprio feticismo, o semplicemente per chi considera l’erotismo un gioco anche mentale, le linee erotiche sono esattamente quello che serve.

D’altro canto, non sapevo come sfogare questo mio istinto: una prostituta sarebbe stata un’esperienza troppo diretta ed illegale, e per questo ho iniziato a chiamare le linee erotiche.

All’inizio iniziai ad esplorare servizi diversi: alcune ragazze sono molto dirette, alcune linee, ideali per i più timidi, consistono in voci femminili molto sexy che raccontano esperienze eccitanti. Quello che piace a me è parlare dei miei desideri e di cosa mi eccita: si tratta di un servizio liberatorio, tramite cui ho potuto dare sfogo a ciò che mi piace senza provare alcun tipo di imbarazzo.