Il progresso della Juventus calcio

La Juventus calcio è tornata a far parlare di se in maniera positiva, dopo un inizio 2015 tutt’altro che memorabile. Il campionato di serie A si è dimostrato assai ostico per la Juventus calcio: le prime partite sono state ricche di insoddisfazioni e soprattutto di risultati tutt’altro che positivi.
I bianco neri sono stati oggetti delle critiche e soprattutto del disappunto da parte dei tifosi, soprattutto dopo la sconfitta contro il Sassuolo, che per molte persone poteva essere completamente evitata.

Ma dopo la decima giornata di campionato, i bianco neri sono riusciti a macinare diverse vittorie, per la precisione 6, con diverse grandi squadre che si sono dovute arrendere alla forza della Juventus.

Prima di questa serie di vittorie è stato il Torino, che ha messo a dura prova la formazione di Allegri nel derby che si è disputato in casa dei bianco neri.
L’Empoli invece è stato letteralmente annientato, visto che i bianco neri hanno realizzato 3 reti, subendone solo una, mentre il Milan dei grandi proclami ha subito una sconfitta contro la Juventus grazie ad una sola rete.

La formazione bianco nera non si è fermata a questo risultato, visto che ha battuto per 3 reti a 0 il Palermo, per poi sconfiggere anche la Lazio.
L’ultima grande sfida dei bianco neri è stata contro la Fiorentina, sconfitta per 3 reti ad 1 dopo che la Juventus Calcio si è trovata in svantaggio a causa di un rigore al terzo minuto del primo tempo attribuito ai viola.
18 punti che hanno permesso alla Juventus di piazzarsi al quarto posto, con 6 punti di distacco dall’Inter e una voglia di concludere la prima parte del campionato nel migliore dei modi.

Juventus serie ALa Juventus e la Champions League.

I bianco neri della Juventus calcio sono impegnati anche sul suolo europeo, dove il percorso è stato differente rispetto quello realizzato in campionato.
La formazione di Allegri è partita in maniera molto buona nella competizione, riuscendo ad ottenere due vittorie consecutive, rispettivamente contro il Manchester City e contro il Siviglia, che hanno comunque messo in difficoltà la squadra italiana.

Purtroppo però, la Juventus ha vissuto quel periodo di crisi che sembrava l’avesse colpita in campionato: il Borussia Gladbach è stata la formazione di Champions che, in entrambe le occasioni, è riuscita a strappare un pareggio nei 2 scontri.

Il primo di questi si è concluso con le reti inviolate, mentre il secondo con una rete per parte: Juventus che ha temuto che il peggio potesse accadere, ma grazie ad una nuova vittoria sul City, i bianco neri sono riusciti a qualificarsi, agli ottavi della competizione, con una giornata di anticipo.

Ultima partita del girone che però ha visto protagonisti i ragazzi di Allegri troppo rilassati, cosa che ha permesso al Siviglia di strappare una vittoria, con una rete di scarto soltanto.
Per la squadra di Allegri il prossimo grande ostacolo in Champions è rappresentato da un Bayer Monaco che ha dimostrato tutta la sua voglia di vincere, perdendo solo una partita e vincendo, con un grande numero di reti, le restanti 5.

Per la Juventus si prospetta una sfida molto complessa, che però sembra non spaventare dirigenza e tifosi della formazione, che sperano in una seconda parte della stagione calcistica migliore sotto ogni punto di vista.

Marotta e Allegri sui progressi della Juventus.

Non sono di certo mancati i commenti di alcuni protagonisti della Juventus calcio relativa alle ultime prestazioni del club.
Per quanto riguarda la condizione generale, Marotta ha sostenuto che serviva solo del tempo prima che la sua formazione tornasse ad essere in ottima forma.

Per l’estrazione, il dirigente sportivo ha scherzato sul fatto che ad estrarre il Bayer sia stato Zanetti, ex capitano dell’Inter, nemica storica della Juventus, sostenendo che lo abbia fatto di proposito a selezionare una formazione così difficile da affrontare.

Allegri invece è stato molto ottimista sull’estrazione, sostenendo che, se la sua squadra dovesse battere i tedeschi, la finale sarà assicurata, in quanto il Bayer viene visto che il team calcistico più forte della competizione.

L’ex simbolo bianco nero Nedved invece è stato molto cauto sulla previsione dello scontro coi tedeschi, spiegando che non si tratta di una sfida impossibile per la Juventus, ma che comunque sarà molto difficile portarla al termine con successo.