Comprendere una carta sinottica

Previsioni del tempo e carte sinottiche

Fare una previsione meteo non significa solo raccogliere una serie di dati relativi ai diversi parametri dell’aria, ma soprattutto elaborarli, comprenderne il significato e realizzare carte descrittive, in grado di mostrare l’evoluzione e le variazioni di tali parametri.

Queste possibilità vengono offerte dalle carte sinottiche, ossia delle vere e proprie mappe che permettono di cogliere insieme le variazioni dei diversi parametri climatici. Sinottico, infatti, è un termine che deriva dal greco, in particolare dalla parola ‘synoptikós’ e significa ‘sguardo d’insieme’. Una carta sinottica, quindi, permette di offrire uno sguardo d’insieme sui diversi parametri climatici, consentendo una più accurata previsione meteo.carte-meteo

Ma come si realizzano le carte sinottiche? Si realizzano proprio effettuando misure e valutazioni dei diversi parametri atmosferici (temperatura dell’aria, pressione ed umidità, velocità del vento e direzione, precipitazioni e molto altro) e riportandoli insieme su un’unica mappa.

Tutti i valori registrati possono quindi essere valutati separatamente, oppure, per una migliore comprensione delle relazioni che li legano e della situazione meteo che comportano, su una carta sinottica.

Carte sinottiche e modelli matematici

Le carte sinottiche non vanno considerate solo in funzione di una comprensione del meteo, ossia delle condizioni climatiche del momento. Esse, infatti, sono uno strumento fondamentale per comprendere quale sia l’evoluzione del tempo atmosferico.

Per questo motivo, vengono utilizzate spesso come punto di partenza per i più diversi modelli matematici per le previsioni del tempo. I modelli matematici, infatti, per essere il più precisi possibili, hanno bisogno di una serie di informazioni e variabili che, tuttavia, cambiano continuamente.

Le carte sinottiche permettono di effettuare continue tarature tra modelli e situazioni reali, in modo da effettuare previsioni del tempo con una precisione maggiore rispetto a quelle lasciate ai soli modelli matematici.

Come leggere i parametri riportati sulle carte sinottiche

Una carta sinottica, proprio perché riporta un gran numero di informazioni relative ai vari parametri, non è né semplice né immediata da leggere. Per comprendere in che modo interpretarla e quindi comprendere come effettuare un’analisi delle previsioni del tempo a partire dalle informazioni riportate, è necessario scegliere un parametro da cui iniziare, che può essere quello relativo alle pressioni atmosferiche.

L’analisi delle isobare, ossia delle linee che definiscono le zone ad uguale pressione atmosferica, può essere un ottimo punto di partenza per comprendere poi tutti gli altri parametri meteo riportati sulle carte. Altre interessanti informazioni possono essere quelle ricavate dai nuclei umidi, che vengono rilevati tramite immagini dai satelliti, oppure dalle più comuni isoterme, ossia dalle linee ad uguale temperatura.

I moderni strumenti di previsioni del tempo permettono di effettuare la misura della temperatura dell’aria a differenti altezze, grazie a sonde e reti di satelliti che riescono a rilevare temperatura e altri parametri a varie altezze nell’atmosfera. Questo assicura un maggiore dettaglio nella realizzazione delle isoterme, per una più corretta interpretazione della previsione meteo.